1

App Store Play Store Huawei Store

Arona fermi notte al classico

ARONA- 06-05-2021-- Il Fermi di Arona dice ancora una volta “sì” alla Notte Nazionale del Liceo Classico.  L’istituto d’istruzione aronese ha deciso sin da subito di aderire alla VII edizione della manifestazione nazionale che riunisce i licei classici di tutta la penisola.

Nata da un'idea di Rocco Schembra, docente del Liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale, l'iniziativa mira alla diffusione e alla valorizzazione della cultura classica attraverso performance di lettura, recitazione, incontri con gli autori, mostre fotografiche, cortometraggi, tutto ad opera degli studenti.

Gaia Aspesi è l’insegnante referente per il progetto: “Il Fermi aderisce per il terzo anno alla Notte Nazionale del Liceo Classico con l'entusiasmo di sempre e con una nuova volontà di mandare un messaggio di resilienza in un anno di così grandi difficoltà per la scuola e per tutto il mondo della cultura”.

L'edizione 2021 si profila come eccezionale, a partire dalla data. Tradizionalmente organizzata nel mese di gennaio, quest'anno slitta a fine maggio – precisamente al 28 maggio - l'orario è stato opportunamente anticipato al tardo pomeriggio e la durata sarà ridotta. A cambiare sarà soprattutto la modalità di fruizione: la NNLC, infatti, si avvarrà dei nuovi canali di comunicazione che in quest’ultimo anno hanno modificato la didattica e la vita scolastica: sarà, infatti, un'edizione online.

A partire dalle ore 16 di venerdì 28 maggio 2021, ci si potrà collegare al sito istituzionale del “Fermi” all'indirizzo http://www.iisenricofermiarona.edu.it/  per partecipare e condividere il frutto del lavoro degli allievi del liceo Classico dell’istituto aronese.

Il titolo scelto “cogito ergo zoom” sintetizza il profondo mutamento che ha investito la vita di studenti e docenti, chiamati a districarsi tra Dad e Did, tra videochiamate e connessioni virtuali; una sfida quotidiana che punta, in ogni caso, a un obiettivo alto: difendere e promuovere la conoscenza e la cultura, anche a distanza.

Proprio la comunicazione a distanza sarà il filo conduttore delle performance degli studenti: incontri o interviste impossibili, dialoghi tra opere d'arte, viaggi virtuali nei testi letterari e lezioni simulate, preregistrate secondo le esigenze della didattica digitale integrata, che alterna lezioni in presenza e lezioni a distanza.

“Sarà il frutto di una impegnativa ma entusiastica attività laboratoriale delle classi, che da mesi lavorano mettendo in gioco la loro creatività e il loro desiderio di apprendere in modo attivo e partecipato” conclude Aspesi. 

A breve sarà reso noto il programma dettagliato, in modo da favorire una partecipazione ampia di un pubblico di ogni età. E’ l’auspicio della dirigente scolastica Marta Bollini e di quanti sono in prima linea per dar vita ad un nuovo appuntamento della NNLC al Fermi, che lo scorso anno aveva radunato in presenza oltre 700 persone.


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.