1

App Store Play Store Huawei Store

image00005

STRESA - 24-05-2022 -- Dolore, commozione, lacrime e rabbia. Doveva essere una cerimonia ristretta, per pochi. Istituzioni, soccorritori e parenti delle 14 vittime del disastro del Mottarone che, il 23 maggio del 2021, persero la vita nello schianto della cabina numero 3 della funivia, si sono ritrovati ieri mattina nel bosco della tragedia, dove l’Amministrazione stresiana ha collocato un monumento memoriale. La copiosa presenza di giornalisti ha immortalato l’evento, portando non solo le parole del sindaco Marcella Severino, del presidente della Provincia Alessandro Lana e del governatore del Piemonte Alberto Cirio, ma anche i sentimenti dei parenti presenti, il pianto di chi ha perso i propri cari, ma anche la rabbia di chi si sente abbandonato. Giustizia è la parola d’ordine invocata da tutti e ripresa nell’omelia che don Gianluca Villa ha tenuto più tardi nella piccola chiesa della Madonna della neve, dove è stata celebrata la messa a suffragio.

image00012.jpgimage00005.jpgimage00011.jpgimage00009.jpgimage00010.jpgimage00003.jpgimage00007.jpgimage00004.jpgimage00002.jpgimage00001.jpgimage00008.jpgimage00006.jpg

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.