1

stazione arona esterno

ARONA- 27-09-2016– L’aumento delle vibrazioni al passaggio dei treni delle case nei pressi della stazione e dei binari che attraversano la città ha messo in allerta anche il primo cittadino di Arona, Alberto Gusmeroli che, leggendo i molti commenti di residenti che lamentano questo improvviso aumento di intensità delle vibrazioni, ha deciso di chiedere spiegazioni a Trenitalia, supportando così l’azione già intrapresa dal Comitato Amici Pendolai: “Viste le numerose segnalazioni – scrive – sull’aumento, nell’ultimo mese, delle vibrazioni causate dal passaggio di convoglio ferroviari, è mia priorità sincerarmi di cosa stia accadendo e scriverò personalmente per chiedere che venga ridotta la velocità in entrata e uscita dei treni dalla città. I treni in questione sono i merci che, non dovendosi fermare alla stazione di Arona, sfrecciano lungo la linea provocando disagi ai residenti”. Il sindaco punta anche il dito contro chi, nei decenni passati, ha permesso che venissero costruite palazzine di molti piani proprio a ridosso della ferrovia: le vibrazioni, infatti, si propagano soprattutto verso i piani più alti. Tra le segnalazioni ci sono residenti che abitano in via Monte Zeda, zona decentrata rispetto alla ferrovia e il quartiere Riviera, oltre viale Baracca. Le oscillazioni, che sono più forti durante le ore notturne, sono, in qualche caso, state scambiate per lievi scosse di terremoto. (GI.DU.)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.