1

condominio foto

GIGNESE -14-04-2018 – "Ci sono state delle richieste e la documentazione sarà inviata in Regione dove una apposita commissione valuterà se le assegnazioni potranno essere effettuate a tempo indeterminato. Tutto entro le normative di legge, nessun favoritismo". Cosi’ il sindaco Giuseppe D’Onofrio sul caso dell’assegnazione delle case popolari che sta facendo discutere a Gignese dopo l’arrivo di una lettera anonima che accusa il primo cittadino di parzialità. In una missiva anonima si contesta il fatto che le abitazioni di via Stazione saranno assegnate in via definitiva ad una famiglia che già vi abita, ma con contratto a tempo determinato. E anche altre situazioni, in vista delle elezioni comunali, sarebbero così. Accuse che il sindaco respinge in modo netto."Tutto vero, le case potranno essere assegnate in via definitiva, ma perché nessuno in Comune è venuto a chiedere spiegazioni? Esiste un decreto regionale che attribuisce la facoltà di assegnare le abitazioni popolari, occupate da più di cinque anni, a chi non abbia contenziosi con il Comune e abbia regolarmente pagato canoni di affitto e bollette. Questi cittadini si sono dimostrati sempre corretti nei confronti del Comune e hanno presentato regolare istanza che sarà vagliata dalla Regione. Altri alloggi andranno a bando, mentre altri saranno assegnati per l’emergenza abitativa come è già successo". (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.