1

lavori arona

ARONA - 16-06-2019 - Sono già più di cento le firme, in rappresentanza di vari nuclei famigliari delle vie e delle zone limitrofe, che si dicono “contrari o comunque perplessi” per quanto riguarda il ripristino del doppio senso nelle vie Cantoni-Mazzini-Turati. Un progetto, voluto dall’amministrazione Gusmeroli ed approvato anche dal Pd, ma che trova opposizione in numerosi residenti e nel Circolo di Legambiente. Spiega Laura Fusè: “Ringrazio la Prefettura a cui mi sono rivolta che ha chiesto chiarimenti al Comune. Sono particolarmente preoccupata, oltre alle motivazioni ambientali ben espresse da Legambiente, per il tema sicurezza. Proprio vicino a casa mia la strada si restringe pericolosamente e ci sarebbero rischi di incidenti soprattutto se transiteranno mezzi pesanti".  Signorelli aggiunge: “Gli studi sui flussi del traffico per trasferire parte della viabilità su queste vie sono stati effettuati il 5 dicembre 2018, mai nel periodo estivo. Effettueremo delle rilevazioni con centraline professionali per verificare il grado di inquinamento e di polveri sottili nella zona".

Il sindaco, Alberto Gusmeroli, ha  illustrato le migliorie che la nuova circolazione consentirà, sia dal punto di vista tecnico, che della gestione della sicurezza: la riduzione della velocità con aumento della sicurezza per tutti gli utenti della strada, la possibilità di percorsi più brevi per i residenti dell'area (svolta a destra per chi esce da via G.G.Ponti per chi si reca verso nord; per i mezzi che giungono da via XXVI Maggio e da via Roma, posisbilità di salire in via Cantoni o andare in via Piave senza transitare dal centro; per i mezzi che arrivano da via Partigiani/Dagnente/San Carlo, possibilità di svoltare a sinistra evitando via Mazzini/Turati, doppio senso in via Turati-Mazzini-Cantoni), la riqualificazione dell'ambiente stradale per una migliore condivisione degli spazi pubblici, la riduzione del rumore con il rifacimento di tombini in materiale plastico antirumore e della stesura di asfalto apposito anti-rumore. I lavori termineranno a fine giugno.
(M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.