1

cilla haiti 10 anni

ARONA - 09-01-2020 - Sono passati dieci

anni dalla scomparsa di  Cecilia "Cilla Corneo", la funzionaria dell'Onu  morta nel terremoto di Haiti del 2010. La famiglia la ricorda con un concerto al Teatro San Carlo di Arona in programma per l’11 gennaio (ore 21)  Il programma è denominato “ Anima Russa” : Valzer del Lago dei Cigni di Tchaikovsky, Jazz Suite di Shostakovich e altri brani con Federica Napoletani, soprano, con Ensemble Progetto Pierrot e il maestro Alessandro Maria Carnelli.  Ingresso ad offerta minima 10 euro. Il 12 gennaio 2010 la città di Port au Prince ad Haiti, uno Stato già flagellato da problemi politici, di guerriglia, inondazioni, povertà, e' stata rasa al suolo da un violentissimo sisma, che ha provocato più di 200.000 morti e 300.000 feriti. Molti hanno dovuto subire l’amputazione di un arto perché nell’emergenza e a causa delle pochissime strutture ospedaliere rimaste in piedi non era possibile curarli altrimenti.

Racconta il padre  di Cilla, Gianni, ex medico ospedaliero: “Migliaia di bambini sono rimasti sotto le macerie; tanti hanno perso casa, braccia, gambe, genitori. Dopo il sisma e' subito emerso il problema dei mutilati che hanno bisogno di cure speciali e di impianti di protesi. Soprattutto i bambini mutilati, crescendo avranno bisogno di una nuova protesi ogni anno. Le ultime stime sono di oltre 5.000 bambini senza manine, braccia o gambe che vivono, in un paese così difficile anche per un bambino normale, in condizioni inaccettabili in tendopoli e alloggi di fortuna. Anche mia figlia ha perso la vita nel crollo dell'edificio dove lavorava come funzionaria della missione delle Nazioni Unite. La nostra famiglia ed un gruppo di amici di Cilla, con il patrocinio del Comune di Arona, hanno costituito il “Progetto Cilla per Haiti" con lo scopo di coinvolgere il più alto numero possibile di supporter tra commercianti, liberi professionisti, uffici professionali, enti, istituzioni e privati che si impegnino a regalare una protesi ogni anno così da garantire ad un bambino la protesi che gli serve per poter continuare a camminare. Il costo di una protesi è di 300 Euro. I fondi raccolti verranno destinati alla Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Onlus, con la più totale trasparenza, il massimo impatto delle donazioni direttamente sul territorio e zero sprechi".

La Fondazione Francesca Rava rappresenta in Italia l’associazione Nuestros Pequenos Hermanos (NPH), fondata nel 1954 da Padre William B.Wasson. NPH è presente ad Haiti da oltre 20 anni, sotto la guida di Padre Richard Frechette, sacerdote e medico in prima linea, con numerosi progetti tutti sostenuti dalla Fondazione Francesca Rava, tra cui una casa orfanatrofio che accoglie 600 bambini, Scuole di strada con 6000 bambini,un grande ospedale pediatrico e 5 cliniche mobili di medici e infermieri. NPH gestisce anche la “Casa dei Piccoli Angeli”, il primo centro di Riabilitazione per bambini disabili e Francisville-città dei mestieri, dove i ragazzi imparano un mestiere. La presenza radicata sul territorio di NPH, l’adeguatezza delle strutture, la figura autorevole e riconosciuta di Padre Frechette, il suo staff di collaboratori tutti haitiani, provenienti dall’Orfanatrofio NPH o ex ragazzi di strada, hanno reso NPH un punto di riferimento per gli aiuti internazionali ad Haiti dopo il terremoto.  (M.R)

Foto credits: pagina FB Cilla per Haiti

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.