1

arona presidio asl

ARONA - 18-07-2020 -- L'ASl No ha comunicato

che riprende da lunedì, 20 luglio, l’attività del Centro di Assistenza Primaria – CAP di Arona.

Il servizio sarà garantito da un Medico di Medicina Generale (MMG) affiancato dall’équipe infermieristica, previa chiamata al numero 0322 516306 (tutti i giorni dalle 8 alle 20) per un triage telefonico preliminare e assegnazione di appuntamento nella fascia oraria dalle 8.00 alle 14.00 dal lunedì al venerdì.  Tutti gli utenti che accedono su appuntamento alla struttura CAP, saranno sottoposti al pre-triage con la misurazione della temperatura corporea e dovranno sottoscrivere apposita autodichiarazione.
Non sarà assolutamente consentito in nessun modo l’accesso ai pazienti febbrili.

L’attività del CAP è integrata con quella dell’Unità Speciale di Continuità Assistenziale, servizio dedicato alla gestione dei pazienti affetti da Covid-19 oltre che con il Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica), presente nel presidio sanitario nei giorni infrasettimanali: dalle 20.00 alle 8.00; il sabato, la domenica e i festivi: 24 ore su 24.

Il CAP erogherà, tramite il MMG, prestazioni di assistenza primaria non differibili a tutti i cittadini residenti e ai non domiciliati/non residenti, compresi coloro che sono presenti sul territorio  per turismo, che non presentano sintomi riconducibili a Covid-19.
Nei casi di sintomatologia sospetta per Covid-19 (es. febbre, tosse, alterazioni del respiro, etc…) l’attività di cura sarà garantita in collaborazione con i medici dell’Unità Speciale di Continuità Assistenziale, che assicurerà la sua attività anche ai turisti presenti sul territorio - diventando una “U.S.C.A. Turistica” -.

In dettaglio, per gli utenti che chiamano il numero 0322 516306 e presentano sintomatologia correlata a Covid-19, il medico dell’USCA turistica valuterà la situazione e attiverà il percorso di cura migliore, concordandolo con il Medico curante; se necessario, il Medico dell’USCA si recherà al domicilio del paziente. Tale attività è finalizzata sia alla assistenza ai pazienti sospetti o affetti da Covid-19, sia al tempestivo intervento di prevenzione per evitare l'insorgenza di focolai di contagio anche nelle strutture dedite all’ospitalità dei turisti (hotel, campeggi, etc…).
Per i turisti e i non residenti in ASL le visite sono erogate con onere della spesa a carico dell’utente (visita in ambulatorio: € 15.00; visita a domicilio: € 25.00).

Il cittadino e il turista che visita il Lago Maggiore in caso di necessità troverà dunque una risposta appropriata al bisogno di salute espresso con un sistema sanitario pronto a intervenire grazie ai medici del CAP, dell’USCA turistica e del Servizio di Guardia Medica.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.