1

terna

NOVARESE -21-11-2020 -- Nei prossimi cinque anni

Terna investirà in Piemonte oltre 370 milioni di euro, con un aumento del 25% rispetto al Piano precedente, per lo sviluppo e la resilienza della rete elettrica regionale in funzione della transizione energetica in corso nella quale l’azienda ha un ruolo fondamentale.
Proseguiranno, inoltre, gli interventi di razionalizzazione in attuazione di quanto previsto dal Protocollo di Intesa legato alla realizzazione dell’elettrodotto Trino – Lacchiarella.

Tra questi l’interramento parziale e conseguente demolizione dell’elettrodotto 132 kV Mercallo – Cameri che consentirà, a valle della realizzazione di un nuovo collegamento in cavo tra Cameri e Borgo Ticino, della lunghezza di circa 22 Km, la demolizione di un tratto aereo di circa 21 km.

Previsto, inoltre, lo smantellamento di ulteriori 3 Km dell’elettrodotto 220 kV Magenta – Pallanzeno che insiste nel Comune di Borgo Ticino. Complessivamente, saranno oltre 100 i sostegni elettrici dismessi. Gli interventi di demolizione interesseranno anche il Parco Naturale del Ticino dove Terna provvederà alla rimozione 28 tralicci per un totale di 5 km di linea aerea. La realizzazione dell’intervento, oltre a rendere più efficiente il servizio di trasmissione dell’energia nell’area, consentirà di restituire alla collettività oltre 60 ettari di territorio pari a circa 87 campi da calcio.


Dell’investimento complessivo, circa 200 milioni di euro saranno destinati a interventi per ammodernamento e resilienza degli asset esistenti


Gli interventi di sviluppo e ammodernamento previsti nell’arco di Piano Strategico, consentiranno la demolizione complessiva di circa 45 Km di linee aeree esistenti, la realizzazione di 145 Km di cavi interrati di cui circa 11 Km andranno a sostituire vecchi cavi esistenti in olio fluido con altri di ultima generazione.
Il complesso degli interventi impiegherà circa 250 imprese e 1000 tra operai e tecnici impegnati in attività di cantiere e lavorazioni in fabbrica; a questi si aggiungeranno oltre 100 fra professionisti e studi tecnici. Attualmente, sono oltre 60 i cantieri aperti sul territorio regionale.


Terna, con oltre 280 persone quotidianamente impegnate nello sviluppo e nella manutenzione della rete elettrica regionale, gestisce in Piemonte oltre 5.400 km di linee in alta e altissima tensione e 65 stazioni elettriche.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.