1

App Store Play Store Huawei Store

anzianifoto

VARALLO POMBIA – 08-06-2021 -- Il primo cittadino di Varallo Pombia, Alberto Pilone ha relazionato tramite i social circa la situazione della Casa di Riposo del paese “Don Giorgio Nobile”. “Da circa un mese sono venuto a sapere dell’aggravarsi della situazione economica della nostra casa di riposo – scrive Pilone. – Purtroppo i tanti decessi a causa del Covid, hanno determinato la riduzione delle entrate a fronte del mantenimento dei costi di gestione. Per arginare questa situazione, il Parroco e il Consiglio di Amministrazione, hanno sottoposto la questione alla Curia ed in particolare agli economi della stessa Curia. Questa operazione risale al Natale del 2020”. Il sindaco prosegue: “Pertanto gli uffici della Curia hanno provveduto a redigere un bando per l’acquisizione della gestione della struttura. Venuto a conoscenza di questa situazione, dopo un breve incontro con il consiglio di amministrazione della casa di riposo ho subito, in accordo con il direttore della casa, Sergio Praderio, preso contatti con il Vicario Generale per organizzare un incontro. Nell’incontro sono state analizzate le criticità, e l’Amministrazione comunale ha portato le proprie proposte per affrontare e risolvere le difficoltà economiche del momento”. Questa la conclusione da parte del sindaco: “Disponibilità di un contributo immediato per le prime necessità e la piena volontà a perseguire la strada per la costituzione di una Fondazione costituita tra pubblico e privato, che possa entro la fine del 2021 prendere le redini della gestione della stessa Casa di Riposo … Ci sarà un incontro risolutivo con la Curia e un Consiglio comunale (previsto per oggi, martedì 8 giugno, ndr) in cui si darà il via a un atto di indirizzo per la costituzione della Fondazione”. (A.P.)

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.