1

App Store Play Store Huawei Store

sesto immagini ricordo

SESTO CALENDE - 22-07-2021 -- Sesto Calende ricorda e si ferma a di 50 anni dalla scomparsa, nei Cieli dell'Iran nel Dicembre del 1971, di due Piloti Belgi ed un Italiano.

Una storia che ha in comune sia la SIAI Marchetti, la storica Industria Aeronautica patrimonio della Città che si affaccia sul Fiume Ticino lo stesso 'specchio d'acqua' dal quale si alzarono in volo i primi loro aerei, che gli SF-260,
lo storico aeroplano monomotore ed addestratore militare. E' infatti in occasione di un Ferry Flight di trasferimento per la consegna di 6 velivoli SF-260 al Singapore che, sulle inospitali e innevate montagne al confine tra Iran e Iraq, che si persero le loro tracce.

Episodi separati tra loro e che ebbero echi differenti per i quali il Comandante Paul Maenhaut, a distanza di 50 anni, ha minuziosamente raccolto ed ordinato ogni racconto. Paul, Militare Belga e Pilota Civile per alcune Compagnie Aeree nate 'all'ombra di Malpensa', da Lisanza (la Sua casa condivisa con il Belgio) ha ricostruito le tappe di queste drammatiche missioni costate la vita a 3 Piloti e la perdita di due aerei.

Da ricordare anche quella di un quarto pilota e di sua moglie una volta rientrato in Italia e sulla via di casa. Un resoconto degli eventi in ordine cronologico che contemplano le missioni di ricerca che via terra sono state condotte dai Belgi alla ricerca di Roger e Robby
ignari invece dell'incidente che aveva coinvolto il pilota italiano Luigi Tamborini.

Tante le circostanze che hanno portato a confusione, incomprensioni, informazioni inaffidabili o addirittura del tutto errate causate dai difficili rapporti che la guerra tra i due paesi (Iran ed Iraq) complici il fatto che lo schianto dei velivoli fosse avvenuto in una zona ostile controllata dai Curdi.

 

Si parlerà anche del volume dal titolo 'LA SPARIZIONE IL 13 DICEMBRE 1971 DI LUIGI TAMBORINI DI SESTO CALENDE PILOTA SIAI MARCHETTI SF-260', con brevi interventi di alcuni testimoni di questa triste e per molto sconosciuta pagina Sestese, in occasione di una giornata che vivrà sul filo dei ricordi. L'appuntamento, lunedì 26 luglio, è voluto dalla Amministrazione Comunale Sestese in collaborazione con il Gruppo Lavoratori Seniores SIAI Marchetti ed il Savoia Marchetti Historical Group. Ci sarà anche una delegazione belga,
Previsto anche un prologo domenica 25 Luglio alle 19, con la deposizione di una corona sulle lapidi che, nella Chiesetta posta nel Rione Sant'Anna, ricorda i caduti della SIAI Marchetti.

Il programma di lunedì 26 Luglio prevede, alle ore 18, una Messa presso l’Abbazia di San Donato a ricordo di tutti i lavoratori SIAI deceduti, a seguire, il sorvolo celebrativo, sui Cieli della Città, di un SF-260: un significativo momento che precederà la conferenza.

La partecipazione alla commemorazione sarà gratuita ma, ai sensi della normativa vigente, i posti devono essere preassegnati: è quindi necessaria la prenotazione.

Potrà essere effettuata presso la Biblioteca Comunale, sino ad esaurimento dei posti disponibili, e tramite i seguenti contatti: Tel.0331 928160 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.