1

App Store Play Store Huawei Store

avis arona

ARONA - 27-09-2017 - L’Avis Arona a

Compiègne in occasione del 60° di fondazione della sezione “gemella”. La scorsa settimana, una delegazione di Arona si è recata nella città francese vicino a Parigi, gemellata da anni per le celebrazioni del 60esimo anniversario di fondazione della sezione locale dell’associazione dei donatori di sangue.
Negli anni sessanta la comunale aronese avisina, nel clima di rinnovamento e di apertura verso nuove realtà inteso all’interno dell’associazione come spinta di fratellanza verso altre sezioni avisine, aveva portato alcuni responsabili dell’Avis a partecipare alle manifestazioni delle sezioni consorelle nonché a convegni provinciali, regionali e nazionali annualmente promossi in varie località. Infatti molte amministrazioni comunali e straniere avvertivano in quegli anni il bisogno di associarsi con i gemelli per superare le barriere nazionali, accordandosi in un’unica forma di solidarietà. Anche Arona fu sensibile a questo richiamo gemellandosi nel 1961 con la città francese di Compiègne. In questi gemellaggi si riscopriva il senso di una solidarietà umana verso i bisognosi, che non conosceva né confini né differenze di lingua e di cultura. Da allora ormai sono trascorsi molti anni, ma i vincoli di amicizia tra i donatori gemellati non sono mai venuti meno. Come avvenuto la scorsa settima nella due giorni a Compiègne con il presidente Avis Arona Cesare Moriggia, il vice presidente Gianluca Del Re e il consigliere Damiano Malgaroli accolti dalla presidente Agnes Loeuillet e da una cinquantina di persone tra membri dell’associazione ed autorità locali. Le celebrazioni ufficiali dell’anniversario si sono svolte nella giornata di domenica 24 settembre con i vari discorsi dedicati al mondo del volontariato e della donazione del sangue. In quell’occasione Cesare Moriggia, a rappresentare per la prima volta il sodalizio aronese nelle vesti di presidente, ha portato ai “gemelli” francesi la testimonianza ed il saluto della sezione locale di Arona. "E’ stata un’avventura molto emozionante e piacevole – ha raccontato il presidente Avis Arona Moriggia - l’accoglienza e l’ospitalità dei francesi sono state meravigliose e i discorsi ufficiali sul mondo della donazione e più in generale del volontariato in momenti difficili per tutte le nostre comunità, hanno evidenziato unità d’intenti e di obiettivi".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.