1

App Store Play Store Huawei Store

invorio municipio 1INVORIO-20-04-2018- La situazione della

Casa di Riposo Medana di Invorio sarà affrontata lunedì 23 aprile in consiglio comunale per la nomina dei nuovi membri comunali del Cda (quattro i candidati tra cui l’ex presidente e sindaco Dario Piola ndr) dopo più di un anno di commissariamento. Il sindaco Roberto Del Conte, ha parlato della vicenda attraverso una lettera aperta ai cittadini pubblicata sul sito internet del Comune. "Dopo più di 20 mesi di lavoro si conclude il lungo intervento alla Fondazione Medana, la casa di riposo di Invorio. E’ stato fatto ciò che nessuno ha mai osato fare e che molto probabilmente pochi avrebbero avuto il coraggio e la determinazione di compiere con un’azione di trasparenza. Ringrazio il mio gruppo di aggioranza “Uniti per Invorio e Frazioni” che ha sempre sostenuto il mio operato, compiendo legittimamente e legalmente quello che era un imperativo morale: restituire la Fondazione ai propri ospiti e alla popolazione di Invorio". Oltre ai ringraziamenti al commissario Michele Crescentini, il primo cittadino ha reso nota una situazione di pressioni ed intimidazioni: "Tra le difficoltà incontrate ho subito pressioni politiche, minacce e intimidazioni che con lettere anonime mi sono giunte in Comune e a casa. Il risultato finale compensa ogni sforzo e fatica di questi mesi di intenso lavoro". Del Conte scrive di aver ricevuto anche la solidarietà di Antonio Di Pietro, l'ex giudice di mani pulite.  Alberto Rollini, capogruppo di minoranza di “Sosteniamo Invorio”, replica così al sindaco:” Del Conte mistifica la realtà dei fatti, il commissariamento ha prodotto un Cda in cui il Comune ha funzione di controllo e non di indirizzo. E soprattutto noi sappiamo che ci sono state persone minacciate con intimidazioni di perché ostacolavano l'azione della maggioranza e del sindaco che hanno presentato denuncia. Lui da chi è stato minacciato? Perché non ha fatto denuncia? Porti le prove e le denunce in consiglio". Del Conte risponde :"Ho chiesto con due lettere alla minoranza se per loro andava tutto bene alla Medana. Mai ricevuto risposta".(M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.